impresa

warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.ilcervello.it/home/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

3 MESI, 500 PERSONE, 10 PROGETTI DI RETE

reti di imprese PMIRiprendo e diffondo quanto letto su LinkedIn dall'annuncio di Eugenio Ferrari nel Gruppo RETI DI IMPRESE PMI. Un annuncio che non può non essere amplificato, in un momento mai così difficile per questo Paese, per il futuro di imprese e famiglie, nella piena fase di "coma" governativo che non vorremmo mai diventasse "irreversibile".
E... pure in un momento così, escono le forze, tutte, con la stessa rabbia, amore e voglia di vita, voglia di fare e di essere, che ho cercato di descrivere nel mio post sul Fattore "D".
A noi, a voi ..."vivi"! ancora una volta, lascio tutta la concretezza - e la bellezza ispiratrice - di queste parole e di questi risultati, che tanto ci fanno capire quanto potenziale ci sia ancora da scoprire, quante terre fertili possono finalmente riemergere e ...prosperare!
Ed ora, la parola a Eugenio:

RETI DI IMPRESE PMI: 500 PERSONE ATTIVE DAL 5 GIUGNO 2011. IL PUNTO DELLA SITUAZIONE.

I NOSTRI PROGETTI DI RETE
I seguenti progetti sono supportati da Business Plan già elaborati o in fase di elaborazione.
Hanno ricevuto tutti innumerevoli richieste da parte di imprenditori e imprese.
Hanno generato decine di contatti tra imprenditori e professionisti.
Sono reperibili all’interno dei gruppo RETI DI IMPRESE PMI o RETI DI IMPRESE PMI TESSILE FASHION

1) PROGETTO SEGMENTO NEONATO E PRIMA INFANZIA
2) RICERCA DI AZIENDA DI PRODUZIONE DI BORSE E ACCESSORI PER UNA RETE FASHION
3) PROGETTO IN RETE DI ERNESTO SIMIONATO, SARTO PIEMONTESE ABBIGLIAMENTO DISABILI
4) PROGETTO DI RETE RETAIL E DISTRIBUZIONE PER IMPRESE FASHION
5) PROGETTO DI RETE SUL FASHION UOMO E DONNA CON NEGOZI MONOMARCA

Il Fattore D: D come Donna, D come ...Dio, D come...Distretto?

reti imprese PMI

Sempre su LinkedIn....dove "Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio cose" (grande Nanni...) nel mio continuo navigare alla ricerca di nuove domande da pormi e di... risposte e soluzioni da trovare su...tutto, sì!... l'Universo, la Vita, e tutto quanto...(grande anche lui, Douglas Adams...)  - ecco che il mio occhio curioso è catturato dal titolo di una discussione: IL FATTORE "D" : LA DONNA PROTAGONISTA DELLE IMPRESE IN RETE. Musica, per le mie orecchie...virtuali! Sì...dove si parla di progetti, sviluppo, impresa e azioni al "femminile", non posso mancare!

Allora... leggo e scopro che solo nelle Marche sono 37.000 le imprese a titolarità "al femminile", trovo un video illuminante su questo e...scopro - ancora! - che lo stile imprenditoriale femminile, così determinato ma, per grazia di DNA,  più consone alla cooperazione che non alla competizione, è considerato da più voci un... modello da seguire, un fattore che puo' contribuire allo sviluppo di reti d'impresa, quelle reti che ci servono come il pane, come l'aria, come l'acqua e...la luce!...per poter competere nel mondo, poter creare un'economia a portata di... dignità umana, riemergere dalla stagnazione e ambire, giustamente, come abitanti di questo pianeta, a una vita gratificante e di soddisfazione.

E tra i post...ne trovo uno di Paolo G. Bianchi, antropologo,  eclettico formatore che non smette mai di stupirmi per la profonda saggezza e delicatezza dei suoi post ...che, proprio in tema di Fattore D, non posso proprio...non riportare:

Condividi contenuti